Una Casa della Salute a Poggio a Caiano

Puggelli con l’assessore regionale Saccardi e la consigliera regionale Bugetti

Puggelli: “Porteremo tutti i servizi sanitari accanto alla porta di casa”

Dal blog di giuliacatarzi

Presente alla serata anche l’assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi

POGGIO A CAIANO. Nei prossimi 5 anni Poggio a Caiano avrà una Casa della Salute. Lo ha spiegato ieri sera il candidato sindaco della lista “Siamo Poggio” Francesco Puggelli durante l’incontro del 29 maggio a Poggetto organizzato per illustrare “Poggio più Attenta”, uno dei cinque punti chiave del programma per i prossimi anni.

“Oggi abbiamo un distretto dove possiamo fare prelievi, visite specialistiche e parlare con i servizi sociali, mentre per il medico di base andiamo in un’altra struttura – ha detto il candidato – immaginate cosa significherebbe invece avere tutto quanto in un’unica struttura: dal medico curante alla possibilità di prenotare una prestazione al CUP senza fare ulteriori spostamenti, di fare visite specialistiche o esami radiologici di base (eco, rx) o di avere un servizio infermieristico sempre a disposizione. E ancora vaccinazioni e attività di consultorio, guardia medica e punto di primo soccorso, tutto in un’unica struttura territoriale dedicata alla cura dei poggesi senza il bisogno di dover andare per esempio al centro Giovannini a Prato.”

Puggelli e la sua squadra sono infatti convinti che la gran parte delle risposte ai bisogni legati alla salute debbano essere di prossimità, “vicino alla porta di casa”. “Questo è l’impegno che ci prendiamo per i prossimi cinque anni – ha aggiunto – forti di un progetto già avviato negli scorsi mesi e che di fatto ha già gambe per partire. Già da inizio mandato lavoreremo insieme all’Asl al bando per individuare il luogo dove realizzare questo nuovo distretto”.

Come ha tenuto a precisare il candidato, Regione, Asl e Comune si impegneranno quindi per portare avanti questo progetto: “Come Comune acquisiremo l’attuale distretto sociosanitario che ci servirà per potenziare i servizi comunali – ha spiegato ancora Puggelli – così che l’Asl possa fare un bando per trovare una nuova sede che ospiti la Casa della Salute. Qualche mese fa era già stato fatto un primo bando con questa finalità che è andato deserto: nei primissimi mesi del nuovo mandato riprenderemo in mano il progetto e sono convito che si possa davvero individuare un luogo adatto a questo bellissimo progetto”.

Presente all’appuntamento anche l’assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi: “Con il sindaco uscente Marco Martini, e anche con Francesco Puggelli, abbiamo già discusso di questo progetto che si concretizzerà senz’altro nei prossimi 5 anni – ha detto – non c’è cosa più bella di un territorio in cui si dialoga tra istituzioni, medici e associazioni sempre e solo per il bene dei cittadini affinché possano avere maggiori servizi sociosanitari a due passi da casa”.

FONTE: Il Tirreno


Poggio a Caiano avrà la sua Casa della Salute. Puggelli: “Porteremo tutti i servizi sanitari accanto alla porta di casa”

Nei prossimi 5 anni Poggio a Caiano avrà una Casa della Salute. Lo ha spiegato ieri sera 29 maggio il candidato sindaco della lista “Siamo Poggio” Francesco Puggelli durante un incontro a Poggetto organizzato per illustrare “Poggio più Attenta”, uno dei cinque punti chiave del programma per i prossimi anni.
“Oggi abbiamo un distretto dove possiamo fare prelievi, visite specialistiche e parlare con i servizi sociali, mentre per il medico di base andiamo in un’altra struttura – spiega Puggelli -. Immaginate cosa significherebbe invece avere tutto quanto in un’unica struttura: dal medico curante alla possibilità di prenotare una prestazione al Cup senza fare ulteriori spostamenti, di fare visite specialistiche o esami radiologici di base o di avere un servizio infermieristico sempre a disposizione. E ancora vaccinazioni e attività di consultorio, guardia medica e punto di primo soccorso, tutto in un’unica struttura territoriale dedicata alla cura dei poggesi senza il bisogno di dover andare per esempio al centro Giovannini a Prato.  Questo è l’impegno che ci prendiamo per i prossimi cinque anni, forti di un progetto già avviato negli scorsi mesi e che di fatto ha già gambe per partire. Già da inizio mandato lavoreremo insieme all’Asl al bando per individuare il luogo dove realizzare questo nuovo distretto”.
“Con il sindaco uscente Marco Martini, e anche con Francesco Puggelli, abbiamo già discusso di questo progetto che si concretizzerà senz’altro nei prossimi 5 anni. Non c’è cosa più bella di un territorio in cui si dialoga tra istituzioni, medici e associazioni sempre e solo per il bene dei cittadini – ha aggiunto l’assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi – affinché possano avere maggiori servizi sociosanitari a due passi da casa”.

FONTE: Notizie di Prato