La Mortadella di Prato, un’altra IGP per la Toscana

mortadellaIGPUn’altra ‪‎IGP‬ per la ‪Toscana‬: la Mortadella di ‪Prato‬, salume storico della città laniera, già presidio ‪‎Slowfood‬.

Il commento di Ilaria Bugetti:
«Non possiamo che rallegrarci per questo prestigioso riconoscimento. Non si tratta solo di una “etichetta”, ma della valorizzazione piena di una delle eccellenze storiche della tradizione alimentare pratese, già giustamente segnalata da anni agli onori della gastronomia italiana, attraverso il marchio di “presidio Slowfood”. Una decisione, quella della Ue, che darà certamente nuovo impulso alla diffusione e quindi alla crescita della produzione. E l’indelebile nome che associa questa bontà alla città di Prato, sicuramente farà bene anche alla nostra immagine e al turismo. Infine, un ringraziamento alla Regione Toscana che, com’è noto, ha sostenuto dal principio del suo iter la richiesta venuta dalle categorie economiche del territorio pratese».

Così Ilaria Bugetti, consigliere regionale Pd e vicepresidente della commissione Sviluppo economico e agricoltura, commenta la notizia della concessione del marchio Igp per la Mortadella di Prato.

Share on TumblrShare on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Leave a Reply