BUGETTI “Boccata d’ossigeno per la giustizia”

CRONACA PRATO

TRIBUNALE I CANCELLIERI DOVREBBERO PRENDERE SERVIZIO IL 26 APRILE. «COLMARE UN DEFICIT A BENEFICIO DELLA CITTÀ»

In arrivo tredici assistenti giudiziari. Bugetti: «Boccata d’ossigeno per la giustizia»

SARANNO 13 gli assistenti giudiziari che dal 26 aprile potranno prendere servizio al tribunale di Prato. A renderlo noto la consigliera regionale Ilaria Bugetti (nella foto). «Una boccata d’ossigeno e un gesto di riconoscimento importante per il lavoro del nostro tribunale – ha detto Bugetti –, poche persone e un carico di lavoro enorme sono un binomio che porta all’inaccettabile allungamento dei tempi della giustizia». La carenza di personale e i ruoli sovraccarichi erano diventati patologicamente la consuetudine a Prato, per questo a gennaio la consigliera Bugetti aveva chiesto all’ex ministro Orlando di interessarsi della questione del potenziamento e di far cadere l’ipotesi di accorpamento della sezione fallimentare con quella di Lucca. Il concorso per assistenti giudiziari aveva promesso a livello nazionale 2.400 assunzioni. Con la prima infornata a Prato sono arrivati tre cancellieri, altri due a fine gennaio. Uno al Tribunale, l’altro all’Ufficio Notifiche. Dopo i primi 1400 posti di lavoro in più nel contesto nazionale, ne sono stati aggiunti altri 1024. Questi ultimi sono diventati effettivi il 9 marzo, e con i vari scorrimenti e questioni burocratiche si è arrivati a destinare 13 nuovi assistenti giudiziari a Prato. Il 26 aprile si potrà così aumentare la pianta organica di una unità all’ufficio notifiche e protesti, due all’ufficio del giudice di pace, quattro alla procura e sei al tribunale. «Spero che questi nuovi assistenti in arrivo e il contributo della Regione possano dare una mano a colmare il deficit di personale nell’interesse della città e del territorio», conclude Bugetti.

FONTE: La Nazione

Leave a Reply